MULTE E RISPETTO

di Pierluigi Bonora

Recentemente mi sono state appioppate un paio di multe salate per divieto di sosta nella zona di piazza Cordusio, a Milano, dove lavoro. Il problema è che nelle aree in cui ho posteggiato la macchina, da anni le auto vengono parcheggiate senza creare problemi alla circolazione e mai ho visto mettere multe. E nessuna multa viene messa alle auto in doppia fila regolarmente parcheggiate in zona Navigli o a quei ciclisti che amano pedalare sui marciapiedi (ieri per poco uno di questi non mi investiva all’uscita del metro in Cordusio). La legge dev’essere uguale per tutti. E poi, cari vigili o ausiliari, ricordate bene che i soldi la gente non li trova per strada, ma se li suda. Cercate di punire che contravviene clamorosamente il Codice e crea disagi e pericoli reali alla circolazione. Cosa si dovrebbe dire, allora, per quella macchina dei vigili parcheggiata nello spazio riservato ai disabili a Frattamaggiore? La cronaca dell’increscioso episodio era su tutti i giornali. Anche per voi vale la regola del rispetto altrui.

 

Questo articolo non è ancora stato commentato

Commenta